GIORNATA MONDIALE DEL LATTE, GUARNERI: "LA COOPERAZIONE PROSEGUE IL SUO IMPEGNO PER UNA CORRETTA INFORMAZIONE". Tra le azioni avviate nell'ambito del progetto comunitario promosso dalle cooperative, una partnership con il Festival del Giornalismo Alimentare, la staffetta social #milkjune per tutto il mese di giugno, un corso di formazione per i giornalisti ed un e-book informativo dedicato.

Notizie
1 giugno 2022

Roma, 1 giugno 2022 – Per festeggiare la Giornata Mondiale del latte la cooperazione lattiero casearia rafforza il suo impegno per una corretta informazione che ridia valore al latte e ai suoi prodotti derivati, implementando le iniziative di comunicazione che si svolgono nell'ambito del progetto di comunicazione "Think Milk, Taste Europe, Be Smart", avviato lo scorso anno dal Settore lattiero-caseario dell'Alleanza Cooperative , realizzato da Confcooperative con un cofinanziamento dalla Commissione Europea.

È partita ieri la collaborazione con il Festival del Giornalismo Alimentare, la kermesse che affronta le tematiche sulla comunicazione del cibo, un appuntamento che riunisce i principali esponenti del settore per una due giorni di dibattito e confronto che si concluderà oggi al "Centro Congressi Lingotto" di Torino. "Una partnership importante, che intendiamo rinnovare anche nei prossimi anni – ha dichiarato Giovanni Guarneri, Coordinatore del Settore Lattiero Caseario dell'Alleanza Cooperative Agroalimentari – per consolidare il nostro impegno nei confronti dei giornalisti e degli operatori della informazione, che riteniamo alleati indispensabili per comunicare al meglio la valenza sociale ed economica del settore lattiero-caseario", ha proseguito Guarneri.

Da oggi inizia anche una staffetta social per celebrare il mese di giugno, che in tutto il mondo e' dedicato al latte e ai prodotti lattiero caseari: 30 giorni dedicati al latte, 30 modi per raccontarlo, con l'hashtag - #milkyjune. L'iniziativa prende il via oggi sul profilo Instagram del progetto @thinkmilk_tasteeu in collaborazione con 26 creators che valorizzeranno il latte sia come prodotto in purezza che come ingrediente di innumerevoli ricette. L'obiettivo e' metterne in luce i benefici, le caratteristiche nutrizionali, la versatilità in cucina.

È stato infine avviato anche un corso di formazione rivolto ai giornalisti "Think Milk, L'informazione corretta su latte e derivati", che e' stato già seguito da oltre 600 professionisti, ai quali e' stato divulgato anche l'omonimo e-book, scaricabile dal sito www.thinkmilkbesmart.eu.

"Negli ultimi anni purtroppo, con il dilagare del web e dei nuovi strumenti di comunicazione – ha concluso Guarneri – l'immagine del latte ha assunto qualche connotazione negativa, a causa del diffondersi di fake news. I consumatori hanno invece il diritto di conoscere la verità sul latte e per farlo non devono informarsi sul web, ma attraverso canali di informazione specializzati, attendibili e credibili. Noi proviamo a dare voce a queste fonti certe per cercare di riequilibrare l'informazione che ruota attorno a uno dei principali componenti dell'alimentazione umana. Attraverso le attività e i contenuti del progetto, cerchiamo di informare sulle diverse metodologie produttive del latte, sui falsi miti e sull'innovazione del prodotto e del settore, che e' sempre più impegnato sul versante della sostenibilità. Nella prima annualità il bilancio e' più che soddisfacente, con oltre 20 milioni di impression sui social e centinaia di articoli usciti sulla stampa e online".




  Categoria:
Notizie

altre news del settore: Notizie