Invito per Seminario su olio: 23 Settembre a Molfetta

Eventi

Barile (CIA), Rollo (Legacoop), Pugliese (Conad), Fiammenghi (Coop Italia), Cavazzoni (Alce Nero), Luppi (Legacoop Agroalimentare), Politi (Cia) il 23 settembre a un Seminario per rafforzare la filiera dell’olio extravergine di qualità che si terrà presso l’Oleificio cooperativo Produttori agricoli di Mofetta (Bari).

Roma, 19 settembre 2011 - Venerdì 23 settembre 2011, dalle ore 10, presso l’Oleificio cooperativo Produttori agricoli di Molfetta (Bari), Contrada Madonna delle rose, Strada vicinale Mino, si terrà un Seminario organizzato da Legacoop Agroalimentare, CIA (Confederazione Italiana agricoltori) e CNO (Consorzio nazionale Olivicoltori) sul tema: La filiera dell’olio extravergine di qualità – Progetti di sviluppo e innovazione per la commercializzazione organizzata dell’olio d’oliva.

Nel corso dell’incontro – che sarà aperto con i saluti di Girolamo Caputi, presidente della cooperativa che ospita l’evento, Antonio Barile, presidente CIA Puglia, e Carmelo Rollo, presidente di Legacoop Puglia – verrà presentata una serie di progetti che fa riferimento alla cooperazione.

«Il settore dell'olio costituisce uno dei settori sui quali stiamo concentrando i nostri sforzi progettuali – spiega Giuseppe Piscopo, direttore di Legacoop Agroalimentare – in quanto, nonostante una capacità produttiva assai consistente, in particolare nelle regioni meridionali (Puglia, Sicilia e Calabria prima di tutto), la nostra presenza a livello commerciale non è ancora del tutto soddisfacente».

«Abbiamo inserito il comparto dell’olio – prosegue il direttore di Legacoop Agroalimentare nell’ambito dei progetti nazionali di lega coop per lo sviluppo del Mezzogiorno, progetti dove vi è la disponibilità ad investire anche da parte di Coopfond, il fondo mutualistico di Legacoop».

Il seminario prevede due relazioni introduttive a cura di Giancarlo Faenzi (responsabile Nazionale del settore olio di Legacoopagroalimentare) e di Enzo Mastrobuoni (CIA) che illustreranno lo stato del settore, focalizzandone i punti di forza e di debolezza alla luce anche di quanto potrà accadere con la prossima entrata in vigore della riforma della PAC.

Seguiranno le relazioni di Gennaro Sicolo (CNO), Raffaello Lippi (Montalbano Agricola Alimentare) e Claudio Di Rollo (Finoliva) che illustreranno i rispettivi progetti in corso di realizzazione.

Le quattro comunicazioni successive delineeranno una panoramica su quattro regioni (Puglia, Sicilia, Abruzzo e Calabria) per fare il punto sullo stato del comparto e illustrare le attività pilota avviate da alcune cooperative. A questa sessione parteciperanno Luigi Di Giandomenico (Cooperativa CAPO), Maurizio Lunetta (cooperativa Aip-Olivo), Giovanni Cornacchia (Organizzazione olivicola produttori pugliesi del Salento), Francesco Ritrovato (Agricoop).

Protagonista anche la grande distribuzione, con Coop e Conad che illustreranno il loro punto di vista sull'andamento delle vendite dell'olio extravergine di oliva nella gdo focalizzando i punti critici e le prospettive per il futuro.

«L’obiettivo – insiste Piscopo– è quello di individuare possibili progetti comuni di sviluppo in questo settore, sulla linea delle collaborazioni tra cooperative agricole e grande distribuzione cooperativa già consolidate in molti altri comparti (vino, ortofrutta, fiori ecc. ecc.) ed avviare un percorso di più intensa collaborazione per valorizzare le produzioni tipiche di qualità».

Alla tavola rotonda col direttore generale di Conad, Francesco Pugliese, e col direttore commerciale Food di Coop Italia, Roberto Fiammenghi, parteciperà Lucio Cavazzoni, presidente di Alce Nero che con produzioni un tempo considerate di nicchia, come quelle biologiche, costituisce oggi una realtà imprenditoriale di notevole rilievo con importanti e crescenti volumi di venduto anche all’estero.

I lavori saranno conclusi dal presidente di Legacoop Agroalimentare, Giovanni Luppi, e dal presidente della CIA, Giuseppe Politi.




  Categoria:
Eventi

Ultime notizie

vedi tutti gli articoli