Bologna: Cooperazione terreno fertile, 10 anni di Libera Terra

Eventi

Si è svolto sabato 27 novembre, presso la Galleria Ipercoop Centro Borgo di Bologna, l’iniziativa Lavoro, Diritti Legalità. Dieci anni di Libera Terra, una iniziativa promossa da Igd, in collaborazione con Libera, associazioni e numeri contro le mafie, Cooperare con LiberaTerra agenzia per lo sviluppo cooperativo e la legalità, Legacoop Bologna, Libera Radio, Radio Città del Capo e Coop Adriatica.
Due generazioni di cooperatori discuterannoassieme su LiberaTerra e sul futuro del movimento cooperativo.Dieci anni fa, in Sicilia, sui terreni confiscati ai boss di Cosa Nostra nell’Alto Belice Corleonese, nasceva la prima cooperativa di Libera Terra.Campi incolti, vigneti rinsecchiti, casolari abbandonati venivano assegnati, con bando pubblico, ad un gruppo di giovani che davano inizio a -un percorso di restituzione del maltolto alla collettività.
Riscatto sociale e civile di un territorio attraverso il lavoro: questo sono le cooperative di Libera Terra, e tali furono le cooperative di braccianti a inizio ‘900 nella poverissima Emilia Romagna capaci di liberarsi dallo sfruttamento padronale per riaffermare diritti e legalità.
Un filo solidale che attraversa il movimento cooperativo abbracciando oltre un secolo di storia e percorrendo il nostro paese da nord a sud. Ma i tempi sono nuovi e le sfide anche. Cosa significa far crescere nuova cooperazione sui beni confiscati alle mafie? Perché la cooperazione bolognese supporta il progetto Libera Terra? Cosa significa oggi essere cooperatori? E infine, le cooperative sono ancora realtà capaci di generare cambiamenti in un territorio e affermare nuovi diritti? Questi gli interrogativi dell’iniziativa, a cui hanno partecipato Rino Ruggeri vicepresidente di Coop Adriatica,Gianpiero Calzolari presidente di Legacoop Bologna e dell’Agenzia Cooperare con Libera Terra, Adriano Turrini presidente di Coop Costruzioni, Gianluca Faraone e Massimo Rocco, i due giovani presidenti delle cooperative di Libera Terra Placido Rizzotto e Le Terre di don Peppe Diana.Ha coordinato l’iniziativa Silvestro Ramunno, caporedattore de L’informazione.




  Categoria:
Eventi

Ultime notizie

vedi tutti gli articoli